Educazione Sessuale ed Affettiva a Scuola

Approfondisci

Educazione sessuale è sentimentale nelle scuole primarie

L’educazione sessuale è un argomento difficile, specialmente se parliamo di anatomia genitale, riproduzione sessuale, l’uso dei contraccettivi e le malattie sessualmente trasmissibili come HIV, candida, condiloma e molti altri. Qui in Italia è una disciplina specifica che non necessita di un programma particolareggiato.

cosa si intende per educazione sessuale?

La sessualità è parte integrante dell’essere umano e della sua identità, quindi inscindibile dall’educazione generale della persona. Il termineeducazione sessuale indica una procedura che viene attuata per aumentare la consapevolezza in adolescenti ed adulti della propria anatomia e sessualità e anche l’aspetto psicologico della maturazione sessuale nell’individuo. La società è consapevole che l’ES deve essere affrontata, oltre che dalla famiglia, anche dalla scuola, in quanto fa parte della sua missione educativa in Italia.

Perché a scuola dovrebbero insegnare educazione sessuale e sentimentale? 

Per offrire un orientamento chiaro e concreto ai docenti in modo da assicurare agli allievi l’acquisizione di conoscenze e comportamenti di cui hanno bisogno per prepararsi a vivere la loro sessualità in modo consapevole e sicuro, anche se qui in Italia manca l’educazione sentimentale, soprattutto per adolescenti, non necessariamente inerente solo al sesso ma anche alle relazioni con gli altri e l’educazione ad un rapporto prolungato. Nel 20 ° secolo l'alternativa di imparare cose attraverso video porno e siti di escort sullo smartphone non è un modo educativo con grandi modelli di convivenza tra aspetti della sessualità che sono estremi per ragioni di vendita, poichél'industria del porno ha un'altra visione.

A che età fare educazione sessuale?

L’intensità di questa collaborazione tra scuola e famiglia (indispensabile) dipende dal grado di maturità dagli allievi: da molto intensa nelle scuole dell’obbligo diventa molto meno presente nel settore post obbligatorio. È consigliato approfondire durante la scuola elementare il tema della procreazione, spiegando le differenze tra sessualità femminile che quella maschile e lo sviluppo a cui andrà incontro il bambino in fase di pubertà. I genitori devono sapere che la scuola non ha il compito né l’ambizione di diffondere un’etica sessuale particolare; piuttosto essa vuole stimolare gli allievi a riflettere su vari aspetti della sessualità offrendo loro un sostegno nel percorso che li porta a divenire autonomi e a compiere delle scelte consapevoli, ragionate e responsabili.